Biblioteca Metropolitana Emilio Lussu

Prestito Interbibliotecario

sei in: Pagina Iniziale › prestito interbibliotecario

Tipologia di prestito
Prestito e fornitura in copia dei documenti non disponibili presso le Biblioteche del Comune di Cagliari ed hinterland.
La Biblioteca Provinciale eroga il Servizio con la doppia funzione di:
Biblioteca richiedente: gestione delle richieste di prestito interbibliotecario per i propri utenti;
Biblioteca prestante: gestione delle richieste di prestito interbibliotecario per le Biblioteche nazionali esterne al Comune di Cagliari ed hinterland.

A chi è rivolto
A tutti i lettori iscritti alla Biblioteca Provinciale.
A tutte le Biblioteche, associazioni, enti italiani che accettino gli oneri e i vantaggi della reciprocità e che si impegnino a rispettare le norme che regolano il Servizio.
 

Come accedere al Servizio
lettori della Biblioteca Provinciale devono compilare il modulo di richiesta di prestito interbibliotecario e consegnarlo allo sportello prestiti della biblioteca.

Le Biblioteche possono inoltrare le richieste via SBN, e-mail (dfigus@provincia.cagliari.it, biblioteca@provincia.cagliari.it), fax (070 409 2902) o tramite posta. La Biblioteca Provinciale garantisce alla Biblioteca richiedente la risposta circa la disponibilità e prestabilità del documento entro tre giorni lavorativi dalla data di inoltro della richiesta. 

Orario
Accettazione richieste: dal lunedì al sabato orario continuato: 9:00 – 19.30, la domenica: 15.00 – 19.30.
Ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13.
Responsabile: Daniela Figus, e-mail: dfigus@provincia.cagliari.it, tel. 070 409 2903.

Costi

Per i lettori:

Per il prestito dei documenti provenienti dalle Biblioteche del territorio nazionale la Biblioteca richiede un rimborso di euro 3,50 per ricerca, inoltro e restituzione dell’opera, più le spese necessarie per l’arrivo del materiale richiesto in prestito, secondo le modalità e l’ammontare stabiliti dalla Biblioteca prestante.

Richieste pervenute dalle Biblioteche
Prestito opere:
rimborso per l’operazione di invio alla Biblioteca richiedente: euro 3,50 per ogni richiesta;
Fotocopie di opere escluse dal prestito:
rimborso per la spedizione delle fotocopie: euro 3,50 per ogni richiesta.
Riproduzione fotostatica o digitale:
euro 0,15 per ogni fotocopia formato A4
euro 0,20 per fotocopia formato A3
euro 0,50 per ogni riproduzione con scanner f.to A4
euro 0,80 per ogni riproduzione con scanner f.to A3
euro 2,50 per ogni immagine digitalizzata – risoluzione fino a 20 mbite
euro 5,00 per ogni immagine digitalizzata – risoluzione oltre a 20 mbite
euro 5,00 per ogni cd rom utilizzato per l’invio delle pagine digitalizzate
euro 0,75 per ogni floppy disk utilizzato per l’invio della pagine digitalizzate
Per le Biblioteche che operano in regime di reciprocità il servizio è gratuito.

 

Responsabilità e regole
Per i lettori della Biblioteca Provinciale:
la spedizione del materiale richiesto in prestito avviene solo dopo la consegna, da parte del lettore, della ricevuta comprovante l’avvenuto pagamento delle spese per l’invio del documento.
La Biblioteca Provinciale avvisa il lettore all’arrivo del documento, che rimane a sua disposizione per tre giorni lavorativi. Nel caso di mancato ritiro, dopo una settimana, il documento sarà restituito alla Biblioteca prestante e il lettore sarà sospeso dal prestito interbibliotecario per due mesi.
Nel caso invece di ritardo nella restituzione del materiale ricevuto in prestito, il lettore sarà sospeso da tutti i servizi della Biblioteca e contemporaneamente verranno attivate le procedure legali per la restituzione del documento.
Il lettore è tenuto a rispettare le condizioni previste dalla Biblioteca prestante e risponde personalmente di eventuali smarrimenti o danneggiamenti incorsi durante il periodo in cui ha in consegna il documento. Il risarcimento avverrà secondo le modalità previste dal regolamento della Biblioteca prestante.

Per le Biblioteche:
Le richieste di prestito inoltrate dalle Biblioteche sarde potranno essere considerate solo se il documento richiesto non sia disponibile nella Provincia di appartenenza, quelle provenienti dalle Biblioteche esterne alla Regione Sardegna saranno valutate solo se il documento non sia localizzato nella propria Regione.
La Biblioteca richiedente è responsabile del documento inviato; in caso di smarrimento o danneggiamento dovuto sia al viaggio sia all’utilizzo da parte del lettore, la Biblioteca sarà soggetta alle stesse norme previste dalla Biblioteca Provinciale per il prestito locale.
La Biblioteca Provinciale garantisce il corretto utilizzo e la restituzione del materiale ricevuto in prestito. In caso di danneggiamento o smarrimento dei documenti, essa è direttamente responsabile secondo le modalità previste dal regolamento della Biblioteca proprietaria dell’opera, salvo poi rivalersi sul lettore inadempiente e responsabile del danno.

Numero dei documenti e durata del prestito
I lettori della Biblioteca Provinciale possono avere in consegna non più di quattro opere richieste in prestito interbibliotecario. La durata del prestito dipende dalla singola Biblioteca proprietaria del documento: in media trenta giorni dalla spedizione del materiale documentario.


La Biblioteca Provinciale garantisce alle Biblioteche quattro documenti per lettore, la durata del prestito è di trenta giorni a decorrere dalla data di spedizione ed è rinnovabile per quindici giorni previa autorizzazione prima della scadenza del termine. Qualora il documento richiesto risultasse in prestito verrà prenotato a nome della Biblioteca richiedente. La durata del prestito non deve superare i quarantacinque giorni, passati i quali la Biblioteca Provinciale può esigerne l’immediata cessazione.

Eccezioni a queste disposizioni possono essere previste per richieste provenienti da Biblioteche che devono recuperare materiale documentario a sostegno di attività di promozione alla lettura, mostre, iniziative bibliografiche, o per categorie di utenti che per la loro particolare condizione di studio o di lavoro necessitano di una maggiore flessibilità.

 

Materiale escluso dal prestito
opere di consultazione su qualsiasi supporto;
pubblicazioni edite negli ultimi due anni;

› opere frequentemente richieste dai lettori della Biblioteca;
materiale raro o di pregio;
volumi con rilegature precarie o deteriorati;
materiale multimediale.
Per queste tipologie di opere può essere richiesto l’invio di parti delle stesse in altro formato (fotocopie, stampa di voci da cd-rom, scannerizzazione e invio in formato elettronico) quando questo sia possibile e secondo le modalità stabilite dalla Biblioteca Provinciale nel rispetto delle limitazioni previste dalla vigente normativa sul diritto d’autore.

 

Principi generali
La partecipazione della Biblioteca Provinciale al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) permette di usufruire del servizio di prestito interbibliotecario in ambito nazionale ed internazionale.
Attualmente la Biblioteca Provinciale offre il servizio di prestito interbibliotecario limitatamente al territorio nazionale.
La Biblioteca Provinciale attua e garantisce la reciprocità del prestito dei volumi in suo possesso normalmente ammessi al prestito. Tale servizio risponde al principio fondamentale della reciprocità e solidarietà fra le biblioteche.
Come biblioteca pubblica la Biblioteca Provinciale eroga il servizio “sulla base dell’uguaglianza di accesso per tutti, senza distinzione di età, razza, sesso, religione, nazionalità, lingua o condizione sociale”.

Le eccezioni alle norme di cui sopra sono affidate alla discrezionalità del Direttore della Biblioteca Provinciale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: