Biblioteca Metropolitana Emilio Lussu

CRDBR

sei in: Pagina Iniziale › CRDBR

Indirizzo: il Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per Ragazzi ha sede a Cagliari in via Cadello 9/b. Situato all’interno del Parco di Monte Claro, nei locali adiacenti alla Biblioteca Ragazzi, vi si accede dai parcheggi del Parco, l’ingresso si trova poco dopo i campi sportivi.

Orari: il lunedì e il martedì dalle 9 alle 14 e dalle 15 alle 17.30, il mercoledì e il giovedì dalle 15 alle 17.30, il venerdì dalle 9 alle 14.

Contatti: tel. 070 528 4535 – 070 528 4530, e-mail: centro.ragazzi@provincia.cagliari.it.

Servizi e funzioni: a disposizione dei cittadini un patrimonio di oltre 7.000 volumi, che possono essere presi in prestito a domicilio o consultati in sede nei 48 posti a sedere vista parco disponibili. A servizio degli utenti anche una postazione multimediale.

Il Centro svolge inoltre funzioni di secondo livello per bibliotecari, insegnanti, operatori sociali e culturali, studenti e docenti universitari ed eroga servizi alle biblioteche di Ente Locale della Sardegna in più direzioni: fornisce attività di consulenza, assistenza e documentazione sulla produzione editoriale per bambini, ragazzi e giovani adulti; garantisce in prestito 70 mostre bibliografiche a biblioteche, scuole, enti pubblici e privati di tutta la Sardegna; produce e pubblica bibliografie, cataloghi, guide e manuali ad uso dei bibliotecari, insegnanti, genitori, educatori e degli stessi ragazzi; si occupa di formazione e aggiornamento degli operatori; partecipa a Fiere e Festival letterari, nazionali ed internazionali e monitora i Servizi Bibliotecari presso tutte le Biblioteche di Ente locale presenti sul territorio regionale.

Oltre a svolgere funzioni di supporto e di formazione il Centro realizza attività di promozione della lettura presso scuole, strutture sanitarie e partecipa a progetti nazionali come Xanadù, Nati per Leggere e Nati per la Musica, di cui produce ogni anno il Calendario-Guida Bibliografica che viene distribuito in tutte le biblioteche della Sardegna. 

Il Centro fa parte del Polo culturale già operante all’interno del Parco di Monte Claro costituito dai Servizi Bibliotecari dell’ex Provincia di Cagliari: Biblioteca Emilio Lussu, Biblioteca Provinciale Ragazzi, Biblioteca Scienze Sociali, Teatrino e dal vicino Deposito Librario di via dei Valenzani recentemente aperto al pubblico.
Grazie alla prossimità delle sedi è ora possibile fruire dell’offerta bibliotecaria nel suo complesso in un raggio di cento metri, di un patrimonio bibliografico che ad oggi conta più di 120.000 volumi, dei 2.200 mq di superficie destinata al pubblico, dei 360 posti a sedere, delle attività culturali e di promozione della lettura, e della consulenza di bibliotecari a servizio di un utenza che abbraccia tutte le fasce d’età, dai primi mesi di vita sino all’età adulta.

Cenni storici: il Centro è stato istituito nel gennaio del 1999 grazie ad un protocollo d’intesa tra la Regione Sardegna, la Provincia di Cagliari, i Comuni di Cagliari e Sestu, la Società Umanitaria e l’Università, allo scopo di promuovere le attività rivolte ai ragazzi nelle biblioteche di pubblica lettura della Sardegna. In 17 anni il Centro ha contribuito a dare notevole impulso alle Sezioni Ragazzi delle biblioteche sarde e a formare professionalmente i bibliotecari.

Nel 2005 il Centro consegue il prestigioso riconoscimento nel campo della promozione della lettura: il Premio nazionale Andersen per «l’alto livello qualitativo» dell’attività di promozione della lettura svolto dal servizio provinciale nella gestione del Centro e per «il grande impegno nella formazione di personale bibliotecario e nel diffondere il modello culturale di una biblioteca pubblica di taglio europeo».

Nel 2014 il Centro insieme alla Biblioteca Ragazzi, a conferma dell’alto livello professionale e dei risultati raggiunti, viene premiato all’interno della 5ª edizione del Premio nazionale Nati per Leggere nella sezione Reti di Libri per il miglior progetto di promozione della lettura rivolto ai bambini dai 0 ai 5 anni, con la seguente motivazione: “per il capillare impegno profuso nel corso di oltre un decennio nell’orchestrare iniziative formative, informative e promozionali interpretando in modo consapevole e creativo lo spirito del progetto Nati per Leggere”.

 

Negli ultimi anni il Centro ha dato in prestito ai cittadini circa 10.000 libri, progettato e curato 24 corsi e incontri di formazione dei quali hanno fruito 402 operatori tra bibliotecari e professionisti della cultura.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: