Biblioteca Metropolitana Emilio Lussu

Scienza e fantascienza tra conoscenza, inquietudine e meraviglia: 27° incontro

Posted in News 2016 by Biblioteca Metropolitana Emilio Lussu on 21 ottobre 2016

scienzafantascienza27moflyerLa rassegna culturale Scienza e fantascienza tra conoscenza, inquietudine e meraviglia, promossa dalla Biblioteca Provinciale di Cagliari nell’ambito dei programmi di promozione della lettura, prosegue la programmazione con gli incontri del modulo autunnale: sezione cinematografica.
Per il 27° appuntamento in rassegna le proiezioni saranno due: il film di animazione Il pianeta selvaggio diretto da René Laloux e a seguire il cortometraggio di animazione Flatlandia di Michele Emmer. L’incontro è fissato per martedì 25 ottobre, alle 17.10, presso la Sala Conferenze Emilio Lussu della Biblioteca Provinciale (situata in cima al Parco di Monte Claro, ingresso da via Mattei, sia a piedi che in auto).

Schede dei film
Il pianeta selvaggio (1973, 72 minuti di durata) è un film di animazione disegnato da Roland Topor, diretto da René Laloux e prodotto da Roger Corman. Il film è considerato una vera opera d’arte per la fantasia e le suggestioni che evoca, nonché per le immagini surreali tra ambientazioni e creature. Si tratta anche di uno dei primi esempi di film in cui viene introdotto il tema dell’antispecismo, rovesciando la classica prospettiva secondo la quale la specie umana sarebbe la più evoluta, e quindi la più importante, di tutte le specie. Il film racconta di Terr che è un Om domestico, adottato da Tiwa, una Draag, dopo che dei piccoli Draag per giocare hanno ucciso sua madre. I Draag sono alieni dalla pelle blu e alti decine di metri che abitano un pianeta di nome Ygam che ha, come unico satellite quello che viene chiamato il pianeta selvaggio. I Draag trattano gli Oms come animali domestici e li donano ai loro bambini per giocarci. Ma Terr un giorno scopre di riuscire ad imparare attraverso il macchinario che fornisce una istruzione alla sua padrona. Decide quindi di scappare durante una sessione di “meditazione” (in cui le menti dei Draag si staccano dal loro corpo) e si unisce ad un gruppo di Oms selvatici.
Flatlandia (1982, 22 minuti di durata) è un cortometraggio di animazione diretto dal matematico e regista italiano Michele Emmer; Tratto dal libro Flatlandia di Edwin Abbott Abbott del 1884; si tratta di un film di animazione i cui personaggi  sono figure geometriche che vivono in un mondo bidimensionale con proprie leggi e “visioni” del mondo. Chi racconta è un quadrato, mentre chi irrompe e sconvolge questo mondo di figure piane è una sfera.

Prossimo appuntamento
Mercoledì 26 ottobre, ore 17.45: conferenza su La sapienza delle macchine diventate artigiane, costruire se stessi e la realtà. Il futuro, i misteri, la fisica, la poesia e la matematica delle tecnologie di stampa in 3D: una tecnologia considerata dai più come un qualcosa del futuro, ma di fatto già appartenente al nostro presente. Ne parla e discute Ruggero Pintus (ingegnere, ricercatore del CRS4, il centro di calcolo avanzato fondato dal premio Nobel Carlo Rubbia).
 L’incontro sarà introdotto e coordinato dal giornalista Roberto Paracchini. Roberto Paracchini.

Comunicato 27° incontro Scienza e Fantascienza [file .pdf]

Programma modulo autunnale Scienza e Fantascienza [file .pdf]

vista satellitare biblioteca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: